Doppi vetri risparmio energetico

doppi vetri risparmio energetico

Tutti vorrebbero un bell’appartamento caldo e confortevole durante l’inverno, ma ciò va spesso a scapito della bolletta da pagare ed anche dell’ambiente. Una delle voci più gravose della bolletta è sicuramente quella legata all’energia termica necessaria per riscaldare la nostra casa, a cui in alcuni casi si aggiunge il consumo elettrico per il raffreddamento durante i mesi estivi.

Un modo per migliorare l’isolamento termico del nostro appartamento, riducendo la dispersione di calore, è sostituire le vecchie finestre con serramenti nuovi e doppi vetri. Una scelta, questa, vantaggiosa soprattutto per chi dispone di riscaldamento autonomo e può regolare la temperatura in casa, che comporta dei benefici in termini di risparmio energetico ed economico.

Non solo risparmi sulle spese di energia, ma, grazie alle agevolazioni previste dalla legge finanziaria, è possibile recuperare parte dell’investimento fatto per la sostituzione degli infissi (fino al 50% per il 2015 e fino al 36% per il 2016), in quanto questa rientra negli interventi di ristrutturazione delle abitazioni, e non solo, che hanno come obiettivo la riqualificazione energetica degli stessi.

I doppi vetri garantiscono l’isolamento termico ed acustico, ottimizzano il risparmio energetico, filtrano la luce, ed hanno anche un valore estetico nell’ambiente. Anche se, negli ultimi anni soprattutto, nella scelta di sostituire i vetri tradizionali delle finestre, si è optato per le più moderne vetrocamere, chiamate così perché dispongono generalmente di un’intercapedine tra i due strati di vetro che contiene aria secca. Se si inserisce del gas nell’intercapedine, le proprietà termiche vengono ulteriormente potenziate.

Per conseguire un buon isolamento termico, occorre prendere in considerazione anche i serramenti, che possono essere realizzati in legno, PVC o alluminio. I primi sono i più diffusi. Di impatto visivo ridotto, si armonizzano con l’arredo e rispettano l’ambiente. Ne esistono varie essenze: quelle in pino e abete sono le più economiche; quelle in douglas le più richieste e quelle in rovere le più pregiate. I serramenti in PVC sono quelli a maggior impatto ambientale per la presenza, nel materiale, di stabilizzanti e plastificanti. L’alluminio è il materiale più diffuso negli uffici e mal sopporta l’effetto condensa. A volte viene utilizzato insieme al legno (quest’ultimo costituisce la parte interna), per facilitare la manutenzione del serramento.

Una scelta alternativa ai doppi vetri, sono le pellicole per vetri, un supporto adesivo che viene applicato sulla superficie della finestra e che garantisce non pochi benefici. Le pellicole, infatti, favoriscono il risparmio energetico, svolgono una funzione protettiva, garantendo la sicurezza contro le rotture, e infine, proteggono la privacy e rendono più belli e confortevoli gli ambienti.

In conclusione, le pellicole per vetri rappresentano una soluzione economica e vantaggiosa che può essere considerata un’ottima alternativa ai doppi vetri.